La società comunica che nella giornata di ieri si sono concluse positivamente le trattative per il rinnovo del contratto di prestazione sportiva del calciatore Abdessamad Zin Dine, il quale continuerà a vestire la maglia della Mernap Faenza nella stagione 2022/2023.
Bio Calciatore:
Abdessamad Zin Dine è un laterale offensivo classe 1994 cresciuto calcisticamente nell’U.S. Reda. Dopo una parentesi al San Rocco (2011/2012) ed alla Virtus Faenza (2013/2014) si è trasferito al Futsal Club Castello in cui ha militato per una stagione (2014/2015). Successivamente è stato tesserato per l’I.C. Futsal fino al 2019/2020, anno in cui si è legato alla Mernap Faenza prendendo parte alla cavalcata dalla serie D alla C1.
La società comunica che nella giornata odierna si è svolto l’incontro tra la dirigenza e il calciatore Nicola Venturelli, in seguito al quale, di comune accordo, si è deciso di non procedere al rinnovo dell’accordo di prestazione sportiva per la stagione 2022/2023.
La Mernap Faenza intende ringraziare sentitamente Nicola Venturelli per il grande impegno e per la professionalità dimostrata indossando la maglia rossonera nel corso degli ultimi tre anni, evidenziandone il contributo nell'ottenimento dei brillanti risultati della prima squadra.
Doverosamente, quindi, la società esprime a “Ventu” i migliori auguri per il futuro.
La società comunica che nella giornata di ieri si sono concluse positivamente le trattative per il rinnovo del contratto di prestazione sportiva del calciatore Yassine Maski, il quale quindi, per la quarta stagione consecutiva vestirà la maglia della Mernap Faenza.
Bio Calciatore:
Laterale classe 1988, Yassine Maski è un giocatore dalla tecnica sopraffina. In carriera ha vestito le maglie di Argenta, Cotignola C5 (2011-13), e Club Castello (2013-15) nelle categorie regionali. Nella stagione 2015/2016 passa al Faventia in serie B, l’anno successivo si accasa all'Osteria Grande in serie C1, nel 2017/2018 veste invece la maglia dell’Onlysport in C2, e in quella successiva gioca nel Villafontana (serie C2). Nel 2019 decide di prendere parte al progetto Mernap ed è uno dei primi giocatori a legarsi alla neonata società. Con la formazione rossonera ha disputato una stagione in serie D e una stagione in serie C2 culminata con la vittoria del campionato 2021/2022.
La società comunica che in data odierna si sono concluse positivamente le trattative per il rinnovo del contratto di prestazione sportiva del calciatore Andrea Caria, il quale vestirà la maglia n.10 della Mernap Faenza nella stagione 2022/2023.
Bio Calciatore:
Nato ad Asti nel 1995, di ruolo universale. Andrea Caria è cresciuto calcisticamente nelle giovanili dell’Orange Futsal. Con la formazione astigiana ha vinto una coppa italia Under 21 ed ha esordito in serie A. Nel 2015 è stato prelevato dal Faventia, con cui ha giocato in serie B fino alla fine del 2019. Nel 2020 è andato in prestito all’IC Futsal in serie C1. Nell’estate 2020 arriva alla Mernap Faenza a titolo definitivo e viene girato in prestito al Russi in serie B. A giugno 2021 torna in organico alla Mernap e con la squadra vince il campionato di serie C2 2021/2022. Dal 2013 al 2016 ha inoltre vestito la maglia della nazionale italiana U21.

Come ormai tradizione, al termine dei campionati e delle manifestazioni sportive della città, l'amministrazione manfreda ieri pomeriggio ha riservato alla compagine del Mernap Faenza del Calcio a 5, un momento per ringraziare i giocatori e i dirigenti dei risultati conseguiti. Il Mernap infatti ha recentemente terminato in prima posizione il campionato di C2 conquistando così la promozione in serie C1, con una giornata di anticipo rispetto al calendario. Il sindaco Massimo Isola, l'assessore allo sport Martina Laghi e la consigliera regionale Manuela Rontini, ieri pomeriggio in un momento più istituzionale, hanno così voluto salutare la squadra, l'allenatore e i dirigenti del Mernap.

“A Faenza -ha detto il primo cittadino- abbiamo una vastissima rappresentanza di realtà sportive che coprono la funzione sociale dello sport. Tra queste c'è chi, in maniera più agonistica, ottiene eccellenti risultati che hanno anche una funzione di attirare nuove leve verso le diverse discipline. Oltre all'aspetto sociale e quello ludico, anche nello sport è importante poter avere punti di riferimento sportivi. La Mernap è nata appena tre anni fa scalando velocemente i campionati e arrivando a questa stagione vincendo il campionato di C2 e portandoli alla serie successiva. La pandemia ha sicuramente remato contro ma la Mernap ha saputo affrontare anche questi momenti difficili e questo è un motivo in più per ringraziarli per il risultato che hanno conquistato”.

La società oltre alla prima squadra conta oggi una divisione femminile, un nuovo ambito sportivo per quanto riguarda il calcio in forte crescita, una squadra di ragazzi e l'Under 19. Ieri pomeriggio a Palazzo Manfredi ad accompagnare la squadra erano presenti, tra gli altri, il presidente Filippo Merenda, il direttore generale Nicola Napoletano e il direttore sportivo Nicola Mazzoni.

 

Con un po' di ritardo siamo giunti al penultimo pagellino della stagione.

Innanzi tutto vorrei ringraziare i nostri calorosi sostenitori in primis Santa Rita (protettrice dei casi disperati e apparentemente impossibili) e San Tommaso (se non vedo non credo).

Zazu: Da settimane consuma accanitamente caffè al guaranà, che ha dato i suoi frutti in campo! La ricetta prevedeva 100 gr di aggressività, 200 gr di tenacia e un pizzico di ignoranza calcistica. Questi sono stati gli ingredenti vincenti di una porta inviolata. Voto: 8.5

Madda: capo cannoniere ormai da 2 partite di fila. Con freddezza e sopprattutto con la certezza di lasciare la sua firma nella partita ci ha regalato il primo goal della partita. Da notare goal che ha portato in vantaggio il Mernap. Voto: 8.5

Marika: come un abito di Chanel va bene per ogni occasione, lei può giocare difesa,laterale o punta e dove la metti lei da il massimo e i risultati si vedono! Per una piccola postilla del calcetto a 5 non le è stato riconosciuto il goal, ma non si è persa d'animo e quindi ne ha segnato un altro, ma anche in questo caso l'arbitro ci ha messo lo zampino fischiando un secondo prima del tiro rendendolo nullo. #LaMaledizioneDelGoal Voto: 8

Deni: Nilla Pizzi cantava "E tu sei piccolina e tu sei piccolina.. sei nata paperina, che cosa ci vuoi far"
Essere piccoli a volte può essere un vantaggio e in questo caso in più occasioni è riuscita a sfuggire all'avversario creando situazioni di gioco interessanti! Voto: 7.5

Catia: Dopo il goal a Rimini si è sbloccata, diventando più combattiva in attacco. Qualche incertezza in difesa, ma ha cercato in ogni modo di recuperare agli errori commessi. Voto: 7.5

Fede: Dall'aspetto dolce e "pandoso", si è rivelata una leonessa.
Il linguaggio del corpo è importante ed il suo esprimeva "ma sei sicura di voler passare di qui?" ad ogni azione difensiva. Atteggiamento degno di un personaggio di un film di Quentin Taratino. Per il suo impegno nel proporsi ad ogni azione. Voto: 8.5

Michi: Grazie alla sua esplosività ha guidato la squadra alla vittoria. Brava sia in attacco e sia in difesa sopprattutto nell'aiutare il difensore centrale. Voto: 8

Miri: alla penultima partita si è sbloccata, forse grazie al caffè corretto suggerito dalla Fede, passando dall'essere una vecchia gloria ad un portiere che ha ancora qualcosa da dimostrare.
Infine, memore del suo passato come portiere di pallamano ripropone un classico goal "tipico del calcio a 5" di mano dalla porta.
Grazie alla convizione "tanto mi butto li a destra poi vediamo" riesce a parare un rigore. Voto: 8.5

A cura di Miriana Rebeggiani

Ghera tris! L'allenatore rinnova con la Mernap 
Il presidente Merenda: «Siamo felici, con Ghera abbiamo le stesse vedute».

 

In casa Mernap Faenza si è concluso molto rapidamente il periodo di festeggiamenti per la vittoria della serie C2 e la conseguente promozione al campionato di serie C1 di calcio a cinque. La dirigenza rossonera infatti aveva immediatamente iniziato, ancora prima che la squadra disputasse l’ultima gara stagionale, la pianificazione e la programmazione della prossima stagione sportiva. E come per lo scorso anno il Presidente Filippo Merenda e il Direttore Sportivo Federico Mazzoni hanno deciso di convocare il tecnico della prima squadra Francesco Ghera per sottoporgli il rinnovo contrattuale. L’incontro è stato breve e proficuo data la volontà di entrambe le parti di proseguire il rapporto.
«Siamo molto felici del prolungamento del contratto di mister Ghera - ha sottolineato il presidente Merenda -, il prossimo anno affronteremo una categoria difficile e per questo noi contiamo molto sulle qualità del nostro allenatore. La trattativa è durata pochi minuti perchè abbiamo le stesse vedute e gli stessi obiettivi quindi il rinnovo è stato molto semplice».
Per Ghera sarà quindi la terza stagione consecutiva alla guida della squadra rossonera. Subentrato in panchina nella stagione 2019/2020 per il finale di campionato in serie D, l’allenatore romano è stato confermato anche per la stagione 2020/2021 non disputata per covid, e per la stagione 2021/2022 in cui i faentini hanno vinto il campionato di serie C2 raggiungendo così la serie C1.
«Sono contento di aver rinnovato anche per il prossimo anno - ha detto mister Ghera -, soprattutto perchè questa è una società con ambizioni e stimoli alti. Inoltre ho creato un bellissimo rapporto in questa società perchè è formata da persone vere, con valori. Difficile quindi non andare d’accordo e rispettarsi a vicenda con tali presupposti. La Mernap per me è casa. Per la prossima stagione mi aspetto di riuscire a creare un gruppo ancora più ambizioso e ancora più attaccato alla maglia. Credo che la società mi aiuterà a costruire una squadra composta da ragazzi di sani principi che abbiano voglia e dedizione per il lavoro. Questa è la ricetta per potersi giocare qualsiasi partita».
Ghera, nato a Roma nel 1977, è un allenatore di calcio a cinque iscritto ai ruoli del settore tecnico FIGC. Prima dell’esperienza in Mernap Faenza, con cui ha vinto un campionato di serie C2 (2021/2022), aveva guidato per alcuni anni l’Erba 14 Riolo Terme centrando un prestigioso piazzamento nei playoff promozione alla serie C1. Il tecnico, annovera inoltre tra le proprie esperienze anche una stagione nelle giovanili del Massa Lombarda Calcio, e in passato ha allenato anche il Cotignola calcio a cinque in serie C2 e il Futsal Club Castello in serie C1 (2014/2015), raggiungendo la categoria attraverso la vittoria del campionato di serie C2 (2013/2014).

Trasferta a Cesenatico alla vigilia di Pasqua, la Mernap Faenza sogna l'approdo ai quarti di coppa.
I faentini giocheranno a Gatteo l’ultima gara della fase a gironi: passano la prima e la migliore seconda degli otto gironi.
 

La Mernap, capolista del girone B di serie C2, si rituffa nella Coppa Emilia Romagna con l’obiettivo di arrivare il più lontano possibile in tale competizione, dopo la straripante vittoria per 8-3 contro l’Alfonsine di sabato scorso che ha visto i manfredi avvicinarsi a quota -1 dalla vittoria del campionato. La vigilia pasquale invece offrirà ai faentini la possibilità di accedere alla fase finale del secondo obiettivo stagionale.  Domani, venerdì, alle ore 21 i faentini saranno di scena in casa del Ceisa Gatteo per disputare l’ultima gara della fase a gironi che sarà un vero e proprio spareggio, dato che la vincente accederà ai quarti di finale.
Anche un pareggio o una sconfitta potrebbero consentire di passare il turno. Ai quarti infatti accederà la migliore seconda degli otto gironi oltre alle sette vincitrici dei mini gironi. Entrambe le squadre, Mernap Faenza e Gatteo si presentano con 3 punti in classifica, frutto della vittoria contro l’Erba 14 Riolo Terme, già eliminata.
“La società tiene tantissimo a questa coppa – sottolinea l’allenatore Francesco Ghera – e anche tutti noi vogliamo onorarla al meglio e faremo di tutto per arrivare fino alla fine della competizione. Giocheremo quindi con lo stesso spirito mostrato in campionato nelle ultime settimane e anche nei giocatori vedo la giusta mentalità per affrontare una trasferta insidiosa come quella a Gatteo, che faremo di tutto per conquistare”.
Due settimane fa le squadre si affrontarono in campionato proprio a Cesenatico e fu la Mernap ad avere la meglio. Nel corso della gara tuttavia, i faentini persero Argnani per esplusione. Il giocatore, che in campionato ha scontato il turno di squalifica, ritornerà quindi a disposizione della squadra venerdì sera.
 

UNDER 21: Notizie confortanti sono nel frattempo arrivate anche dalla Coppa Under 21. La formazione faentina si è infatti qualificata alle Final 4 regionali.
 
Questa la situazione nel girone E. Risultati:
Mernap Faenza – Erba 14 Riolo Terme 6-3; Erba 14 Riolo Terme – Ceisa Gatteo 3-5.
 

Classifica: Mernap e Ceisa Gatteo 3; Erba 14 Riolo Terme 0.
Con una vittoria i rossoneri potrebbe vincere il campionato di C2, Coach Ghera: “Pronti per il derby, ma dobbiamo pensare solo a noi stessi”. Si gioca a Forlì alle 15.
 

Tre punti a una storica promozione in C1. Sarà un sabato di fuoco quello che attende la Mernap Faenza. Al Palamarabini di San Martino in Strada, nel forlivese, i faentini ospiteranno alle 15 l’Onlysport Alfonsine in un derby che si preannuncia molto appassionante, e certamente decisivo per la stagione.
La formazione di mister Francesco Ghera infatti è al comando del girone dall’inizio del campionato e sebbene la striscia di 11 vittorie consecutive si sia bruscamente interrotta a inizio Febbraio, nelle ultime due partite i faentini sono ritornati alla vittoria mantenendo comunque un vantaggio di 5 punti sulla Rossoblu Imolese seconda in classifica. A tre giornate dalla fine del torneo quindi, i faentini hanno la possibilità di raggiungere la matematica promozione nella categoria superiore, dopo appena tre anni dalla ricostituzione del sodalizio.
Per riuscire nell’impresa comunque, la Mernap dovrà ottenere punti contro l’Alfonsine, attuale quarta forza del campionato e in lotta per il miglior posizionamento ai playoff. A vantaggio di ciò i faentini potranno inoltre considerare un risultato favorevole del Gatteo (terzo, nda) sull’Imolese, nel match che si disputerà allo stesso orario di Mernap-Alfonsine.
 

Alla vigilia della partita che vale una stagione il tecnico della Mernap però ha voluto mantenere un profilo basso, gettando acqua sul fuoco. «Noi dobbiamo pensare a vincere - ha riferito Francesco Ghera -, dopodiché valuteremo i risultati delle nostre avversarie. Ci stiamo preparando bene alla partita con l’Alfonsine, squadra che rispettiamo e che conosciamo nei dettagli. Abbiamo lavorato nel modo migliore e con il giusto atteggiamento. Tutti i giocatori sono molto motivati e anche gli infortunati stanno facendo di tutto per recuperare: una dimostrazione dello spirito del gruppo che è già stato decisivo nelle ultime due settimane per rialzarci dal momento difficile che stavamo vivendo». I rossoneri comunque dovranno rinunciare al laterale offensivo Andrea Argnani, espulso nella gara precedente e quindi non convocabile. La costruzione offensiva sarà quindi sulle spalle di Michele Giagnorio (in foto). All'andata i faentini vinsero di misura sull'Alfonsine per 4-3 con un gol realizzato da Hassane all'ultimo minuto.
 

Il programma della giornata:
Mernap Faenza – Alfonsine;
Città del Rubicone – Polisportiva 1980 Bertinoro;
Futsal Bellaria – Dragons Rimini;
Rossoblu Imolese – Gatteo;
Erba 14 Riolo Terme – Sassoleone.
 

Classifica: Mernap Faenza 36; Rossoblu Imolese 31; Gatteo Calcio a 5 e Onlysport Alfonsine 28; Città del Rubicone San Mauro Pascoli 21; Dragons Rimini 20; Futsal Bellaria 17; Polisportiva 1980 Bertinoro 16; Sassoleone 13; Erba 14 Riolo Terme 8.

La Mernap Faenza è tornata a splendere. Sabato pomeriggio a Cesenatico contro il Gatteo la formazione di mister Ghera è riuscita ad ottenere, grazie ad una prestazione molto positiva, una importante vittoria per 4-6 contro la terza forza del campionato. Un risultato che vale doppio, non solo perchè i rossoneri hanno ben figurato, ma anche perchè contemporaneamente la Rossoblu Imolese è stata sconfitta in casa del Bellaria, e grazie a questi risultati i faentini hanno distanziato di 5 punti in classifica la diretta contendente al titolo.

La gara della Mernap è iniziata nel migliore dei modi, nonostante l’assenza di Zin Dine, accomodatosi in tribuna, e di Caria, seduto in panchina ma solo per supportare la squadra visti i guai muscolari accusati negli ultimi giorni. In campo con Tronconi, Rezki, Argnani, Maski e Giagnorio la Mernap al primo tiro in porta è riuscita a portarsi in vantaggio. Dopo le prime schermaglie infatti, il centrale difensivo ha trovato la conclusione vincente da fuori area per il momentaneo 1-0. Qualche minuto più tardi è stato poi Gramigna a raddoppiare, liberandosi dalla banda laterale del proprio marcatore e depositando in rete sul palo opposto. La partita, comunque vivace, ha visto il Gatteo prima accorciare al 14’ con Colinucci, abile a leggere un passaggio orizzontale della difesa faentina, e poi pareggiare al 26’ con Lessi, il quale analogamente ha trovato la via del gol concludendo di prima intenzione. Un minuto dopo però la Mernap è tornata in vantaggio con Gatti, inviato in campo per rinforzare il reparto arretrato e scopertosi goleador su assist dell’implacabile Gramigna. Sul 2-3 le squadre sono quindi andate al riposo.

Nella ripresa dopo alcune buone azioni e una crescita lodevole del Gatteo, Argnani ha rimediato due cartellini gialli in un solo minuto ed è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco per espulsione. L’inferiorità numerica però non ha minimamente influito nella tenuta mentale dei giocatori faentini che anzi, al 14’ sono riusciti ad andare nuovamente in gol con Rezki. A metà della seconda frazione però il Gatteo, sempre con Colinucci e con Lessi è riuscito nuovamente a pareggiare i conti (15’ e 17’) accentuando così la suspance della divertente gara. I faentini comunque hanno continuato a difendersi magistralmente sulle controffensive locali ed hanno anche costruito buone azioni che al 19’ sono valse a Gramigna il gol del nuovo ed ultimo vantaggio. Nonostante il raggiungimento dei 5 falli a 7’ dal termine, la Mernap ha dimostrato di essere più che determinata e in pieno recupero, Giagnorio ha definitivamente concluso le ostilità siglando il gol del 4-6 finale.


Gatteo 4-6 Mernap


Gatteo: Delvecchio, Capelli, Rizzo, Adani, Lessi, Giannini, Colinucci A., Amoroso, Colinucci F., Venturi. All. Venturi
Mernap: Tronconi, Rezki, Chiadini, Gatti, Ferri, Gramigna, Caria, Argnani, Maski, Giagnorio, Venturelli, Pagliai. All. Ghera

Marcatori: 1’pt e 14’st Rezki (M) 7’pt e 19’st Gramigna (M), 14’pt e 17’st A.Colinucci (G), 15’pt Gatti (M), 26’pt e 15’st Lessi (G), 31’st Giagnorio (M).

Ammoniti: Argnani (M), Gramigna (M) Espulso: Argnani (M) al 7’st per doppia ammonizione.