Archiviata la vittoriosa trasferta di Montale si conclude sabato alle 15 al PalaCattani il girone d’andata della Mernap Faenza. Ospiti dei rossoneri nell’ultimo impegno di campionato del 2022 (a dicembre ci sarà la coppa, ndr) sarà il Due G Futsal Parma, una delle tante formazioni del girone da non sottovalutare. Fondamentale per la squadra di mister Francesco Ghera sarà la conquista dei tre punti in palio, che serviranno per mantenere almeno la terza posizione recentemente riconquistata e per arrivare con il morale migliore agli impegni di Coppa Italia. Prima però c’è il girone d’andata da concludere e la Mernap ha tutte le intenzioni di fissare la propria striscia positiva a quota quattro. “Vogliamo vincere per centrare il nostro obiettivo intermedio – spiega l’allenatore – che consiste nel conquistare il bottino pieno nelle ultime tre partite del girone d’andata. Inoltre in casa abbiamo una trend di vittorie inferiore a quelle in trasferta e vogliamo migliorarci”. L’avversario di turno è reduce dall’importante vittoria contro il Baraccaluga e proprio in trasferta ha ottenuto 3 delle 4 vittorie sinora collezionate in campionato. Per questo motivo, alla vigilia del match, il tecnico dei faentini ha posto l’accento sulle motivazioni avversarie e sulla risicata distanza tra la terza e la seconda posizione nell’intento di spronare i propri ragazzi: “Parma è una squadra insidiosa che avrà grandi motivazioni dopo il successo della scorsa giornata e sicuramente vorrà chiudere l’andata con i tre punti - ha spiegato Ghera -. Noi ci presentiamo in una buona condizione fisica e mentale, inoltre siamo determinati a continuare il nostro percorso di crescita. La classifica è corta, il secondo posta dista soltanto un punto e tale circostanza fa aumentare le nostre motivazioni”. Non saranno della partita Argnani e Franceschini. Da valutare invece le condizioni di Andrea Caria. L’ingresso al palazzetto sarà gratuito per il pubblico.
Il programma dell’11ma giornata: MERNAP FAENZA – Due G Futsal Parma; X Martiri Ferrara – Bagnolo Calcio a 5; Polisportiva Villafontana – Futsal Sassuolo; Baraccaluga – Calcio a 5 Rimini; Santa Sofia – Calcio a 5 Forlì.
Riposa:Montale Football Five
Classifica: Bagnolo 27; Forlì 19; MERNAP FAENZA e Futsal Sassuolo 18; Villafontana 16; X Martiri Ferrara 14; Due G Futsal Parma 13; Rimini 10; Baraccaluga 9; Montale Football Five 3; Santa Sofia 0.

Un’altra vittoria per la Mernap Faenza, che nella penultima giornata del girone d’andata durante la difficile trasferta di Montale, riesce ad aggiudicarsi l’intera posta in palio grazie ad una grande rimonta. Sugli scudi in particolare Michael Cedrini, il quale oltre a mettere la propria firma nella gara, ha coordinato con profitto la difesa nel momento di inferiorità numerica dopo l’espulsione di Rezki e più in generale nel corso dell’intera gara si è dimostrato un muro infrangibile per l’attacco locale arpionando con determinazione ogni pallone. Il 3-1 finale, che evidenzia inoltre le decisive parate del portiere Patrick Pagliai, spinge quindi i manfredi al terzo posto nella graduatoria di serie C1.


La partita


Nei primi 10’ minuti del match le squadre si studiano senza trovare spazi per aggredire efficacemente la porta avversaria. La Mernap riesce ad arrivare al tiro solo dalla distanza e solo una volta, al 7’, con Grelle che testa la reattività del portiere avversario. Poco prima della metà del primo tempo mister Francesco Ghera decide di cambiare qualcosa e manda in campo Rezki il cui approccio tuttavia non è dei migliori perché alla prima occasione lanciato a rete viene fermato al limite del regolamento da Capuano.

L’arbitro non ravvisa il fallo ma riesce a notare distintamente la reazione del centrale della Mernap, che al 14’, ovvero pochi giri di lancette dopo essere entrato in campo, guadagna anzitempo la via degli spogliatoi. In inferiorità numerica i faentini si chiudono bene e non concedono nulla, anche grazie alle due parate consecutive e provvidenziali di Pagliai su Stamera.

E neanche dopo il time out richiesto dalla Mernap cambiano gli equilibri. I rossoneri mantengono spesso il pallino del gioco, si susseguono i capovolgimenti di fronte ma il risultato non cambia fino al 29’ quando Zin Dine sulla banda destra viene anticipato dal Casceglia, che a tu per tu con il portiere della Mernap mantiene la lucidità e sigla il momentaneo vantaggio. Lo stesso Stamera viene poi ammonito prima della pausa e il primo tempo va in archivio sul risultato di 1-0.


Nella ripresa i faentini corrono qualche rischio in più ed escono progressivamente tra le linee faticando comunque a trovare la conclusione. A togliere le castagne dal fuoco dei faentini ci pensa però Cedrini al 16’ che dalla fascia sinistra indirizza sul palo opposto sorprendendo l’incolpevole Fikri. Da quel momento i faentini si rendono più propositivi, aggrappati alle conclusioni di Grelle, alla rapidità di Gardi, ai recuperi di Cedrini e alle parate di Pagliai.

Poco prima del 23’ viene assegnato un calcio di punizione dal limite dell’area contro il Montale a causa della trattenuta prolungata di palla del portiere locale. La punizione non si realizza ma pochi secondi dopo Biasi commette fallo in area di rigore e l’arbitro fischia il penalty. Dal dischetto Grelle porta finalmente in vantaggio la Mernap Faenza. La gara si accende, il Montale diventa più aggressivo e al 28’ per un intervento difensivo gli emiliani reclamano un rigore non concesso. Un minuto dopo però è El Oirraq a chiudere definitivamente le ostilità siglando il gol del definitivo 1-3.


La terza vittoria consecutiva che coincide con il sesto sorriso stagionale, consente alla Mernap Faenza di superare in classifica il Villafontana, sconfitto 3-1 dalla capolista Bagnolo, e con 18 punti, in coabitazione col Sassuolo, di risalire al terzo posto della graduatoria, ad una sola lunghezza di distanza dal Forli secondo.

MONTALE: Fikri, Biasi, Casceglia, Milioli, Desiderio, Stamera, Boccia, Capuano, Di Scioscio, Bizzarri, Sica, Ghelfi. All.Sanpieri


MERNAP FAENZA: Pagliai, Rezki, Gardi, Cedrini, Grelle, Gramegna, Albu Constantin, Maski, Zin Dine, El Oirraq, Ferrara, Negri. All.Ghera


Marcatori: 29’pt Casceglia (Mo), 16’st Cedrini (Fa), 23’st Grelle rig. (Fa), 29’st El Oirraq (Fa).
Ammoniti: Biasi, Casceglia, Fikri (Mo).
Espulsi: Rezki (Fa) al 14’pt per fallo di reazione

Nove punti in tre partite. Questo l’obiettivo a brevissimo termine fissato dalla Mernap Faenza, ed annunciato prima della gara contro il Rimini. Di questi nove punti, 3 sono già stati conquistati proprio nel derby di romagna, ed ora i faentini mettono nel mirino il Montale, a cui faranno visita sabato pomeriggio alle 15.
“Dai ragazzi mi aspetto una partita da giocare con il giusto atteggiamento, perché tutti noi abbiamo un obiettivo da raggiungere al termine del girone d’andata e vogliamo dare il massimo per vincere le prossime due gare - avverte il tecnico dei faentini Francesco Ghera alla vigilia -. Sappiamo che tutte le squadre del girone hanno qualità e quindi occorrerà restare sempre concentrati per conquistare altri tre punti”
Una gara che stando alle posizioni di classifica, dovrebbe vedere nella Mernap la squadra con i favori del pronostico. I faentini infatti di recente sono riusciti a riguadagnare la quarta posizione della graduatoria, mentre i modenesi, con appena 3 punti, occupano la penultima posizione di classifica. Gli incroci di giornata inoltre, col riposo del Forli e la sfida diretta tra Bagnolo e Villafontana potrebbero favorire la Mernap nell’accorciare le distanza sulle prime posizioni.
Una trasferta, quella di sabato, a cui Faenza intende dare lo stesso approccio della gara casalinga contro il Rimini: “Sono molto contento della prestazione contro il Rimini – sottolinea mister Ghera –, soprattutto nel primo tempo in cui abbiamo mostrato intensità e qualità. Si è visto il buon lavoro che stiamo  svolgendo in allenamento ed questo è un ottimo segnale”.
Il morale alto però non dovrà compromettere la prestazione e l’obiettivo dei manfredi. Le insidie che si celano dietro ad una trasferta come quella di Montale sono diverse, a cominciare dal fatto che Montale, proprio per le posizione in classifica, è a caccia di punti in chiave salvezza. Altro aspetto da non sottovalutare poi riguarda le dimensioni del campo in cui la Mernap giocherà. La squadra di Ghera infatti, ha finora dato il meglio di se per fluidità di gioco negli spazi ampi, che proprio a Modena non ci saranno: “Servirà ancora più attenzione da parte nostra - prosegue il mister della Mernap -, perché giocheremo in un campo più piccolo e con spazi più limitati del solito”.
Le notizie che arrivano dall’infermeria comunque sono confortanti. Argnani e Franceschini saranno ancora fuori ma Alessandro Grelle ha completamente recuperato dall’infortunio.
Il programma della 10ma giornata:
Montale Football Five – Mernap Faenza; Calcio a 5 Rimini – X Martiri Ferrara; Due G Futsal Parma – Baraccaluga; Futsal Sassuolo – Santa Sofia; Bagnolo Calcio a 5 – Polisportiva Villafontana. Riposa: Forlì
Classifica: Bagnolo 24 pt; Forlì 19; Polisportiva Villafontana 16; Futsal Sassuolo e Mernap Faenza 15; X Martiri Ferrara 13; Due G Futsal Parma 10; Calcio a 5 Rimini e Baraccaluga 9; Montale Football Five 3; Santa Sofia 0.

Continua la cavalcata della Mernap nel campionato di serie C1 futsal. I rossoneri sabato pomeriggio hanno incontrato e sconfitto ra le mura amiche del Palacattani i cugini del Rimini, in serie positiva prima di disputare la gara di Faenza.
Alla vigilia del match il tecnico della Mernap, mister Francesco Ghera, aveva dichiarato la volontà della propria squadra e la necessità, ai fini della classifica, di ottenere nelle ultime tre giornate del girone di andata tutti e nove i punti in palio. Dopo la gara con Rimini ne restano altri 6 da conquistare, visto che per chiudere la pratica riminese alla determinata Mernap è stato sufficiente un tempo solo. Nella prima frazione infatti i padroni di casa non hanno lasciato respiro agli ospiti e sono andati in gol al 3’ con Grelle, al 10’ con Maski, (anche grazie a fortuite deviazioni, nda), al 13’ con Cedrini e in chiusura di tempo al 29’ con Caria. Il parziale di 4-0 ha consentito ai manfredi di gestire il vantaggio nella ripresa, e quando il Rimini ha tentato una reazione, le velleità degli ospiti si sono infrante nelle pronte risposte del portiere della Mernap Patrick Pagliai. Nel secondo tempo comunque, i faentini hanno siglato la quinta rete con Alessandro Grelle, che ha chiuso la partita definitivamente. In virtù di tale vittoria i faentini sono risaliti al quarto posto della classifica, superando la X Martiri Ferrara e attestandosi dietro Bagnolo, Forlì e Villafontana.

Mernap Faenza: Negri, Ferrara, Gardi, Albu Constantin, Zin Dine, Grelle, Caria, Maski, El Oirraq, Gramegna, Cedrini, Pagliai. All. Ghera
Marcatori: 3’pt e 9’st Grelle (M), 10’pt Maski (M), 13’pt Cedrini (M), 29’pt Caria (M).
Ammoniti: Cedrini, Zin Dine, Gardi e Gramegna (M).

E’ uno scontro dalle trame felliniane quello che sabato pomeriggio alle 15 vedrà la Mernap Faenza confrontarsi al Palacattani contro il Rimini. In otto giornate i faentini hanno conquistato dodici punti, non abbastanza per restare nella scia del Bagnolo, che comanda la classifica a punteggio pieno, ma comunque sufficienti per consentire ai rossoneri di approcciarsi alla ‘fase calda’ della stagione con rinnovate ambizioni. Per questo alla vigilia del terzultimo impegno prima della sosta che lascerà spazio alla Coppa Italia, il morale in casa Mernap è alto, e non a caso alla vigilia del derby contro Rimini il tecnico dei manfredi Francesco Ghera suona la carica: “Dobbiamo conquistare 9 punti nelle prossime tre partite che saranno decisive per la stagione”. La buona prestazione in casa del Sassuolo così come il ritorno alla vittoria conferisce entusiasmo all’ambiente: “La trasferta di Sassuolo ci ha riportato il buonumore – sottolinea mister Ghera – e ora vogliamo continuare su quella strada, giocando con la stessa intensità e con lo stesso spirito. Siamo in una fase clou della stagione e se vorremo restare aggrappati alle prime posizioni non dovremo compiere passi falsi fino alla sosta. Ci attende un novembre intenso e sono convinto che abbiamo tutte le potenzialità per tirare fuori il nostro meglio in questo periodo”. L’avversario di turno è reduce da due vittorie consecutive, ottenute in ordine cronologico contro Montale e contro Parma, ma nelle precedenti 4 gare i riminesi avevano rimediato altrettante sconfitte e proprio in virtù di ciò il tecnico dei faentini chiederà ai propri giocatori un approccio determinato: “Rimini è una squadra che gioca a viso aperto senza pensare alla classifica. Dovremo essere bravi ad imporre il nostro ritmo e a farci trovare pronti - conclude l’allenatore -. Per noi è stata un’ottima settimana di allenamenti, ora non resta che tradurre il lavoro svolto sul campo il giorno della gara”.
SERIE C1 - Il programma della 9a giornata: Mernap Faenza – Calcio a 5 Rimini; Montale Football Five – Due G Futsal Parma; X Martiri Ferrara – Futsal Sassuolo; Polisportiva Villafontana – Calcio a 5 Forlì; Baraccaluga – Bagnolo Calcio a 5. Riposa: Santa Sofia
Classifica: Bagnolo 21; Polisportiva Villafontana e Forlì 16; X Martiri Ferrara 13; Futsal Sassuolo e Mernap Faenza 12; Rimini e Baraccaluga 9; Due G Futsal Parma 7; Montale Football Five 3; Santa Sofia 0.

La Mernap Faenza torna alla vittoria e aggancia il Sassuolo in classifica. Pomeriggio proficuo per i ragazzi di coach Francesco Ghera che nella trasferta emiliana dell'ottava giornata riabbracciano i 3 punti espugnando il Palacomuncoli di San Michele dei Mucchietti con un secco 2-6. La gara, in equilibrio per lunghi tratti del primo tempo, ha cambiato andamento nella ripresa grazie ad una prestazione collettiva di spessore e così i rossoneri ritornano a sorridere, e ad occupare la zona playoff in classifica.
La partita:
Bastano pochi giri di orologio per assistere al primo gol di giornata. A sbloccare la gara ci pensa El Oirraq al 5’ che finalizza in rete una bella progressione Caria il quale dalla sinistra serve precisamente il compagno lanciato in porta. Cinque minuti dopo però, è il Sassuolo a riequilibrare il match con Terranova, abile e lesto a battere Pagliai in area di rigore. Col passare dei minuti i padroni di casa crescono progressivamente e tra il 22’ e il 23’ si fanno vedere più volte dalle parti dell’estremo difensore della Mernap. Le occasioni più pericolose portano la firma di Dello Prete e ancora di Terranova, ma sono nuovamente i faentini a riportarsi in vantaggio al 24’ con Zin Dine che in seguito ad un capovolgimento di fronte riceve in area il pallone e lo deposita alle spalle della porta difesa da Mechri. Le squadre quindi vanno negli spogliatoi sul punteggio di 1-2. Nella ripresa la Mernap non sbaglia l’approccio e al primo giro di lancette un rilancio lungo di Caria e il conseguente velo di Cedrini ingannano il portiere del Sassuolo con la palla che carambola in porta. Sul 3-1 i faentini giocano d’esperienza, i padroni di casa non demordono e Ammendola centra un palo all’11’. Nei minuti seguenti però è ancora la formazione rossonera ad andare doppiamente in gol, prima con Maski che sugli sviluppi di un calcio di punizione riceve e conclude da posizione centrale al 13’, poi nuovamente con El Oirraq al 16’ che da solo si libera del marcatore e indirizza di precisione alle spalle del portiere del Sassuolo. Sul 5-1 la Mernap non abbassa il livello della propria concentrazione e al 19’ ancora Zin Dine, questa volta servito dal El Oirraq, coglie lo spunto sul secondo palo e sigla la sesta rete dei rossoneri. Sul finale di gara Antonietti finalizza un velenoso contropiede e fissa sul 2-6 il risultato della gara.
FUTSAL SASSUOLO: Mechri, Dello Preite, Zarrella, Bellucci, Ben Aroub, Naimo Amatuzzo, Antonietti, Quaye, Terranova, Ammendola, Anselmi, Vinciguerra. All. Aguzzoli
MERNAP FAENZA: Pagliai, Maski, Rezki, Gramegna, Cedrini, Gardi, Grelle, Caria, Zin Dine, El Oirraq, Albu Constantin, Negri. All. Ghera
Marcatori: 5’pt e 16’st El Oirraq (M), 10’pt Terranova (S), 24’pt e 19’st Zin Dine (M), 1’st Caria (M), 13’st Maski (M), 27’st Antonietti (S).
Ammoniti: Antonietti e Ammendola (S).
Archiviata la sconfitta contro l’imbattibile Bagnolo la Mernap Faenza si prepara ad un’altra gara importante per il morale e la classifica. Sabato pomeriggio alle 15 a San Michele dei Mucchietti, i faentini saranno ospiti del Futsal Sassuolo, formazione retrocessa lo scorso anno dalla serie B e che in questo campionato ha sinora rimediato 2 sconfitte e 4 vittorie, l’ultima delle quali nella giornata appena trascorsa contro il Baraccaluga. Sul piano dei numeri in attacco le due squadre si equivalgono visto che entrambe le formazioni hanno identicamente una media di realizzazione pari a 4 gol per gara. Differente di molto invece è la media dei gol subiti con la Mernap che in virtù dei 13 gol incassati si presenta come la seconda miglior difesa del campionato, e il Sassuolo che invece ha subìto esattamente il doppio delle marcature: 26. I numeri però possono solamente dare un indirizzo alla gara, visto che il Sassuolo potrà vantare il favore del pronostico per posizione di classifica occupata e perchè certamente vorrà far valere l’effetto campo. I manfredi invece sono seriamente intenzionati a riscattare la sconfitta contro il Bagnolo e per riuscirci dovranno seguire attentamente le direttive di mister Ghera il quale richiederà ai suoi concentrazione, motivazione e spirito di squadra. Nelle fila rossonere però mancherà qualche giocatore: Franceschini infatti ha rimediato un infortunio alla spalla nel pre gara contro il Bagnolo e difficilmente potrà essere della partita, così come non lo sarà sicuramente anche Andrea Argnani. Da valutare le condizioni di altri giocatori come Rezki. Dovrebbe quindi tornare tra i convocati Abda Zin Dine.
Serie C1 - Giornata 8:
Forlì - Baraccaluga Rimini - Parma
Sassuolo - MERNAP FAENZA
Bagnolo - Montale Santa Sofia - X Martiri Ferrara
Classifica: Bagnolo 18, Villafontana 16, Forlì 13, Sassuolo 12, X Martiri 10, MERNAP FAENZA e Baraccaluga 9, Parma 7, Rimini 6, Montale 3, Santa Sofia 0.
Doveva essere la partita del riscatto ma si è rivelata una batosta. Per il risultato e per il morale. La Mernap Faenza sabato pomeriggio è incappata nuovamente in una sconfitta, il terzo scivolone in 6 gare di campionato, il quinto stop stagionale se si considerano anche le due gare di coppa mista Emilia-Romagna.
A festeggiare sui manfredi stavolta è stato il Bagnolo, sempre più capolista del campionato di serie C1: i reggiani infatti hanno espugnato il Palacattani vincendo 1-2 in rimonta e senza portiere, visto che l’unico estremo difensore di ruolo della squadra giallonera è stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco all’inizio del secondo tempo. Ai romagnoli, che avevano la possibilità di frenare la cavalcata degli avversari (ancora imbattuti, nda) non resta che il rammarico per le occasioni sprecate, per i legni colpiti e soprattutto per la buona prova tecnica, inutile tuttavia ai fini del risultato.
La partita:
Poche emozioni e molti tatticismi nella prima frazione, conclusasi a reti inviolate. I connotati dell’importanza della gara si sono visti sin dai primi minuti con la formazione del Bagnolo molto attenta in fase difensiva e con i giocatori della Mernap in crescita progressiva e piuttosto combattivi nelle giocate.
Il match per lunghi tratti in completo equilibrio ha visto la Mernap creare qualche occasione in più in particolare al 12’ quando Rezki in azione solitaria ha scheggiato il palo, e al 19’ quando Cedrini (in foto) è riuscito a concludere a botta sicura incorrendo però nella reazione del portiere ospite che ha deviato la palla sul palo.
Al 23’ il tecnico del Bagnolo Fabio Barozzi ha chiamato il time out, dopo il quale i reggiani si sono fatti vedere più spesso dalle parti di Pagliai. Infine con il legno colpito da Caria in pieno recupero le squadre sono andate al riposo sul punteggio di 0-0.
Nella ripresa la Mernap è riuscita a portarsi in vantaggio al 4’ con Grelle, il quale dalla banda sinistra poco oltre il centrocampo, ha pescato il jolly con una conclusione forte e centrale.
In quel momento il tecnico del Bagnolo ha chiamato il time-out e ravvisando dal proprio estremo difensore l’impossibilità di proseguire la gara, ha mandato in campo Maretti come portiere di movimento.
Una scelta che si è rivelata vincente perchè così facendo i gialloneri hanno monopolizzato il possesso palla facendo passare i minuti e trovando spesso la superiorità numerica in attacco.
La Mernap, dal canto suo, si è scoperta poco incisiva nel pressing e ne pagato il prezzo quando tra le fila dei reggiani al posto di Maretti, è entrato Marra con indosso la maglia da portiere. Al 19’ proprio Marra ha trovato la via del gol con un preciso diagonale, così come nei minuti immediatamente successivi, ad un fallo di mano difensivo nell’area della Mernap è seguito il calcio di rigore trasformato ancora da Marra.
Nel finale, condizionato ulteriormente dal portiere di movimento degli ospiti, i faentini non sono mai riusciti a concludere a rete e al triplice fischio la gioia del Bagnolo per la vittoria di misura ha soffocato la delusione dei rossoneri, nei numeri ancora competitivi ma a conti fatti un po’ più distanti dalle posizioni che contano in classifica.
MERNAP FAENZA: Negri, Ferrara, Gardi, Rezki, Albu Constantin, Grelle, Caria, Maski, El Oirraq, Gramegna, Cedrini, Pagliai. All Ghera
BAGNOLO: Ralh Jashan, Marra, Avino, Schiavoni, Maretti, Muto, Pittella, Aiello, Di Carlo, Castropignano, Halitjaha, Leoni. All. Barozzi
Marcatori: 4’st Grelle (M), 19’st e 22’st (Rig.) Marra (B).
E’ una Mernap viva e reattiva nonostante il passo e la tecnica delle avversarie. E’ questo il resoconto della terza giornata di campionato che ha visto la Mernap Women cedere il passo al San Zaccaria per 8-3. Le rossonere, impegnate nel campionato interprovinciale di calcio a 5 CSI hanno faticato nel primo tempo nonostante i gol di Chiara Calderoni e della giovane Andrea Pezzi concludendo il primo tempo in svantaggio per 5-2. Nonostante il passivo però hanno comunque dato battaglia nella ripresa contenendo le offensive avversarie e riuscendo a concludere il secondo parziale 3-1 grazie al gol siglato ancora da Andrea Pezzi. Una prestazione molto più che sufficiente per l’allenatore della Mernap Carlo Pezzi, il quale a fine partita ha dichiarato: «La partita è stata molto dura perchè le avversarie erano molto forti. Abbiamo incassato molti gol ma siamo riusciti comunque a metterne a segno 3, quindi mi ritengo comunque soddisfatto delle ragazze». Per la Mernap si tratta della prima sconfitta stagionale, che è arrivata dopo il buon esordio in campionato (1-0 contro il Deportivo Redentore, nda). Mercoledì 2 novembre Cornacchia e compagne affronteranno a Granarolo alle 21,30 il Città del Rubicone (2 vittorie e una sconfitta sinora).
San Zaccaria 8-3 Mernap Faenza
San Zaccaria: Ravaioli, Albonetti, Bagnolini, Baroncelli, Carrozzi, Falzarano, Fogli, Grandi, Menghetti, Nagni, Radu, Sintini. All. Tomasella
Mernap Faenza: Rebeggiani, Bresciani, Gratella, Calderoni, Pezzi, Cornacchia, Reggidori, Belosi, Modelli. All. Pezzi.
Marcatori: Baroncelli (S), Menghetti (S), Nagni (S), 2 Albonetti (S), 2 Falzarano (S), Calderoni (M), 2 Pezzi (M), Fogli (S).
Classifica: Pol. 1980, San Zaccaria, Città del Rubicone e Fratta Terme 6 pt; Pianta, Rimini, Evergreen, Placci Bubano, MERNAP e Fiorenzuola 3; Romagna Women, Rumagna e Deportivo Redentore 0.
Per la Mernap Faenza è quasi tempo di bilanci. Nonostante sabato pomeriggio la formazione faentina giocherà la settima partita di campionato, la sfida in programma al Palacattani alle 15 tra i manfredi e la capolista Bagnolo, presenta già i connotati di una gara da dentro o fuori. I reggiani infatti arrivano a Faenza con un curriculum immacolato: 5 vittorie in altrettante partite, 25 gol fatti e appena 7 subiti, nella consapevolezza di essere attualmente la formazione più prolifica ed al contempo la squadra che concede meno in fase difensiva. Inoltre vantano nel roster giocatori esperti come Pittella, Aiello e Halitjaha. La Mernap, che è tornata alla vittoria sabato scorso, è invece seriamente intenzionata a recuperare il terreno perduto, e i giocatori di mister Francesco Ghera sono consapevoli che uno sgambetto ai bagnolesi, potrebbe portare la propria squadra a tre lunghezze dal Bagnolo stesso, nonchè avvantaggiare il sorpasso in classifica di Villafontana e di Forli, rendendo così la lotta al primo posto decisamente più aperta e quindi conveniente. Diversamente gli emiliani andrebbero a 18 punti, raddoppiando il gap sulla Mernap ed è per questo motivo che verosimilmente prima della gara, il mister dei faentini chiederà ai suoi impegno, concentrazione e la stessa determinazione con cui, nel difficile campo di Santa Sofia, la Mernap ha ottenuto un risultato soddisfacente chiudendo la pratica senza particolari sforzi. Per la partita tornerà arruolabile dopo la squalifica *il capitano Andrea Caria (in foto)*, e lo staff sanitario potrebbe anche dare il via libera al ritorno di Alessandro Grelle, attualmente infortunato ma già da una settimana sulla via del recupero. Non sarà invece della partita Andrea Argnani.
La giornata: Mernap Faenza - Bagnolo (Palacattani, ore 15); Montale - Rimini; X Martiri Ferrara - Forlì; Villafontana - Santa Sofia; Baraccaluga - Futsal Sassuolo.
Classifica: Bagnolo 15 pt, Villafontana e Forli 13, Mernap Faenza, Baraccaluga e Sassuolo 9, X Martiri e Due G Parma 7, Rimini e Montale 3, Santa Sofia 0.

I NOSTRI PARTNER

chevron-up