Mernap, cosa succede? A Bellaria arriva un'altra sconfitta

20 Marzo 2022
La gara finisce 6-3, terza sconfitta consecutiva per i faentini e campionato riaperto.   Mernap, è crisi nera. Se il campionato di serie C2 della formazione manfreda fino alla prima giornata di ritorno poteva definirsi più che soddisfacente, con la squadra di mister Ghera che veleggiava solitaria in vetta alla classifica verso la promozione diretta […]
La gara finisce 6-3, terza sconfitta consecutiva per i faentini e campionato riaperto.
 

Mernap, è crisi nera. Se il campionato di serie C2 della formazione manfreda fino alla prima giornata di ritorno poteva definirsi più che soddisfacente, con la squadra di mister Ghera che veleggiava solitaria in vetta alla classifica verso la promozione diretta da tre settimane a questa parte le situazione è molto cambiata. I rossoneri hanno infatti conosciuto il sapore amaro della sconfitta ed a quella subita sul campo di San Mauro Pascoli si sono presto aggiunte quella casalinga contro i Dragons Rimini e l’ultima, sabato pomeriggio, sul campo del Futsal Bellaria.

La squadra ora sembra irriconoscibile rispetto all’inizio del campionato. Si è scoperta vulnerabile, macchinosa, priva di quei tratti distintivi come la concentrazione e la determinazione che insieme alle qualità individuali degli interpreti ne avevano fatto una corazzata in grado di vincere 11 gare consecutive.
E poco importa che col Bellaria sia tornato a disposizione nelle fila rossonere Andrea Argnani, o che il capitano Andrea Caria fosse a mezzo servizio a causa di qualche noia muscolare, o che Maski fosse in tribuna per la squalifica rimediata la scorsa settimana, o infine che il giovane Luca Matteuzzi abbia dato forfait prima della gara.
Al cospetto dei bellariesi in lotta per non essere coinvolti nella lotta playout e comunque scesi in campo per non concedere nulla tra le mura amiche, i manfredi hanno subìto le giocate degli avversari e la tensione, hanno costruito poco e hanno incassato un tennistico 6-3 perdendo definitivamente il vantaggio sulle inseguitrici in classifica, che ora si è ridotto a soli due punti (tre settimane fa erano 11, ndr).

La difficoltà faentina si è vista sin dal primo minuto quando Brighi ha trovato il tap in vincente per sbloccare la gara. Uno svantaggio a cui ha risposto Zin Dine dieci minuti dopo di rapina quando andando in pressing ha approfittato della colossale svista di Capone e del portiere locale per intercettare e guadagnare il momentaneo pareggio. Un minuto dopo però il Bellaria è tornato in vantaggio con Hidri che dalla distanza ha velenosamente battuto l’incolpevole Tronconi. Un gol quasi identico lo ha messo a segno anche il giovane Albu Constantin che dalla banda sinistra è riuscito a pareggiare i conti scagliando in porta un tiro imprendibile. Quando poi sembrava che le squadre stessero andando al riposo in pareggio è stato Emanuele Capone di esperienza a rovinare i piani della Mernap. La ripresa poi, ha visto un ulteriore pessimo inizio della squadra di mister Ghera, determinata a parole e negli sguardi ma non nei fatti visto che al 5’ una disattenzione difensiva importante dei rossoneri ha consentito ad Avdullai di segnare e a Capone di realizzare un’altra marcatura. 5-2 al 12’ del secondo tempo. Per risollevare le sorti della gara i rossoneri hanno quindi schierato Caria come portiere di movimento accorciando le distanze ancora con Zin Dine cinque minuti dopo. Successivamente però gli avversari si sono ben chiusi e la Mernap non ha potuto far altro che incassare, prima del fischio finale, un’altro gol di Capone che ha chiuso definitivamente la contesa.

Troppo poco quanto visto in campo sul fronte Mernap, per poter ambire, dopo tre sconfitte consecutive e con cinque giornate ancora da disputare prima della fine della regular season, alla vittoria del campionato. Neanche se nelle prossime giornate la squadra riuscisse a raccattare qualche punto. Le avversarie infatti corrono e la Mernap si è fermata. Forse a tradire mentalità e filosofia è stato il cospicuo vantaggio. Ma se così fosse, vista la riapertura del campionato, ora sarebbe meglio pensare a come affrontare i playoff.
 

TABELLINO BELLARIA 6-3 FAENZA MERNAP
 

FUTSAL BELLARIA: Braghittoni, Brighi, Tonetti, Polverelli, Dervishi, Giacalone, Aruci, Avdullai, Capone, Sidri, Gridelli, Valentiniani.
 

FAENZA MERNAP: Tronconi, Rezki, Giagnorio, Argnani, Gramigna, Albu Constantin, Ferri, Chiadini, Zin Dine, Caria, Pagliai.
 

Marcatori 1’pt Brighi (B), 11’ pt e 18’st  Zin Dine (M), 13’pt Hidri (B), 17’ pt Albu Constantin (M) 31’pt e 12’st Capone (B), 5’ st Avdullai (B), 30’st Capone (B).
 

Ammoniti Avdullai, Aruci e Capone (B), Caria, Rezki e Ghera (All.) (M)
Espulsi: nessuno