Il pagellino di Miriana Rebeggiani: Mernap Faenza vs Rumagna

1 Giugno 2022

Con un po' di ritardo siamo giunti al penultimo pagellino della stagione.

Innanzi tutto vorrei ringraziare i nostri calorosi sostenitori in primis Santa Rita (protettrice dei casi disperati e apparentemente impossibili) e San Tommaso (se non vedo non credo).

Zazu: Da settimane consuma accanitamente caffè al guaranà, che ha dato i suoi frutti in campo! La ricetta prevedeva 100 gr di aggressività, 200 gr di tenacia e un pizzico di ignoranza calcistica. Questi sono stati gli ingredenti vincenti di una porta inviolata. Voto: 8.5

Madda: capo cannoniere ormai da 2 partite di fila. Con freddezza e sopprattutto con la certezza di lasciare la sua firma nella partita ci ha regalato il primo goal della partita. Da notare goal che ha portato in vantaggio il Mernap. Voto: 8.5

Marika: come un abito di Chanel va bene per ogni occasione, lei può giocare difesa,laterale o punta e dove la metti lei da il massimo e i risultati si vedono! Per una piccola postilla del calcetto a 5 non le è stato riconosciuto il goal, ma non si è persa d'animo e quindi ne ha segnato un altro, ma anche in questo caso l'arbitro ci ha messo lo zampino fischiando un secondo prima del tiro rendendolo nullo. #LaMaledizioneDelGoal Voto: 8

Deni: Nilla Pizzi cantava "E tu sei piccolina e tu sei piccolina.. sei nata paperina, che cosa ci vuoi far"
Essere piccoli a volte può essere un vantaggio e in questo caso in più occasioni è riuscita a sfuggire all'avversario creando situazioni di gioco interessanti! Voto: 7.5

Catia: Dopo il goal a Rimini si è sbloccata, diventando più combattiva in attacco. Qualche incertezza in difesa, ma ha cercato in ogni modo di recuperare agli errori commessi. Voto: 7.5

Fede: Dall'aspetto dolce e "pandoso", si è rivelata una leonessa.
Il linguaggio del corpo è importante ed il suo esprimeva "ma sei sicura di voler passare di qui?" ad ogni azione difensiva. Atteggiamento degno di un personaggio di un film di Quentin Taratino. Per il suo impegno nel proporsi ad ogni azione. Voto: 8.5

Michi: Grazie alla sua esplosività ha guidato la squadra alla vittoria. Brava sia in attacco e sia in difesa sopprattutto nell'aiutare il difensore centrale. Voto: 8

Miri: alla penultima partita si è sbloccata, forse grazie al caffè corretto suggerito dalla Fede, passando dall'essere una vecchia gloria ad un portiere che ha ancora qualcosa da dimostrare.
Infine, memore del suo passato come portiere di pallamano ripropone un classico goal "tipico del calcio a 5" di mano dalla porta.
Grazie alla convizione "tanto mi butto li a destra poi vediamo" riesce a parare un rigore. Voto: 8.5

A cura di Miriana Rebeggiani